Regione Umbria

Abilitazione per l’esercizio dell’attività di acconciatore Livello2

barbiere, parrucchiere, esame finale, corso di formazione, qualifica, attestato

L’abilitazione certifica il possesso delle competenze che costituiscono lo standard professionale nazionale

Per conseguire l’abilitazione professionale occorre seguire specifiche attività formative e maturare eventuali esperienze lavorative al termine delle quali è necessario sostenere un esame finale.

L’esercizio dell’attività professionale di acconciatore, in qualunque forma ed a qualsiasi titolo esercitata, è vincolato al conseguimento dell’abilitazione professionale.

L’abilitazione si ottiene superando un esame finale tecnico-pratico indetto dalla Regione finalizzato alla verifica del possesso delle competenze – articolate in 15 unità di competenza - in conformità agli standard professionali e formativi regionali.

È possibile fare richiesta per sostenere l’esame finale di abilitazione solo se il percorso professionale maturato ricade in uno di questi casi:

A - se in possesso della qualifica professionale di acconciatore acquisita attraverso:

a) frequenza di percorso triennale di istruzione e formazione professionale seguito da:

  • frequenza di corso di specializzazione di contenuto pratico

Oppure

  • acquisizione di diploma professionale di tecnico dell’acconciatura;

b) frequenza di corso di qualificazione professionale seguito da frequenza di corso di specializzazione di contenuto prevalentemente pratico;

c) frequenza di percorso biennale di formazione professionale seguito da un periodo di inserimento della durata di almeno un anno presso un’impresa di acconciatura.

B - se si è svolto un periodo di inserimento lavorativo presso un’impresa di acconciatura:

  • in contratto di apprendistato

Oppure

  • in qualità di dipendente, familiare coadiuvante o socio partecipante al lavoro.

e aver frequentato un corso di formazione teorica.

C) se in possesso della qualifica di barbiere acquisita attraverso:

  • un’esperienza lavorativa qualificata, in qualità di dipendente, familiare coadiuvante o socio partecipante al lavoro presso un’impresa di barbiere.

  • aver frequentato un corso di riqualificazione.

Riconoscimento dell’abilitazione conseguita all’estero

  • è necessario inoltrare la richiesta di riconoscimento alla Regione Umbria, se l’abilitazione è stata conseguita in un altro Stato membro dell’Unione europea

  • è necessario inoltrare la richiesta di riconoscimento al Ministero dello Sviluppo Economico, se l’abilitazione è stata conseguita in uno Stato fuori dall’Unione europea.

La richiesta corredata di curriculum e i documenti necessari può essere presentata durante tutto il corso dell’anno secondo le modalità specificate nei vari avvisi pubblici periodici:

• con invio a mezzo posta, mediante raccomandata A/R, all’indirizzo indicato nel modulo di richiesta, in busta chiusa recante la dicitura: “Avviso pubblico per la presentazione di domanda per l’abilitazione all’esercizio della professione di acconciatore”

• tramite PEC al seguente indirizzo: direzionesviluppo.regione@postacert.umbria.it

consegnata a mano presso l’archivio protocollo - Via M. Angeloni, 61 - Perugia - Palazzo Broletto Piano zero - dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13.

La Regione assicura almeno quattro sessioni d’esame all’anno con scadenze coincidenti con il 31/03, 30/06, 30/09 e 31/12.

Il Dirigente del Servizio competente ha la facoltà di indire, tra una sessione e l’altra, ulteriori sessioni d’esame al ricevimento di almeno n. 5 richieste di abilitazione.

Ogni candidato viene convocato tramite comunicazione scritta inviata tramite PEC o raccomandata A/R indicante giorno, ora e sede di svolgimento dell’esame.

Il giorno dell’esame occorre presentarsi all’indirizzo indicato nella convocazione di fronte alla commissione insediata presso la Regione Umbria muniti di un documento di identità valido.

L’esame è svolto secondo la seguente articolazione:

a) esame della domanda presentata e relativi allegati,

b) audizione del richiedente, rivolta alla presentazione motivata delle esperienze acquisite,

c) svolgimento di esame tecnico-pratico definito dalla Commissione sulla base degli esiti dell’audizione.

Il Dirigente del Servizio competente, preso atto dei lavori della Commissione, con determinazione approva l’elenco dei soggetti abilitati e dei soggetti che non hanno conseguito l’abilitazione.

L’esito dell’esame verrà comunicato direttamente ai candidati in forma scritta e motivata.

L’esame finale può riguardare anche singole unità di competenza per cui si può ottenere il relativo attestato di certificazione che in questi casi ha valore per 5 anni dalla data del suo rilascio.

A seguito di avvenuta certificazione di tutte le 15 unità di competenza costituenti lo standard professionale di acconciatore, il Dirigente rilascia l’attestato di abilitazione all’esercizio della professione di acconciatore.

L’attestato viene rilasciato in data successiva alla comunicazione dell’esito dell’esame.

Il rilascio dell’attestato richiede di presentarsi fisicamente presso gli uffici regionali del Servizio competente portando 1 marca da bollo da 16€ che viene apposta sull’attestato.

16€ di marca da bollo da apporre sulla richiesta

16€ di marca da bollo che viene apposta sull’attestato